Svizzera: NO alla modifica della Legge sulla Caccia – bracconieri protestano con una folle strage di Cervi e animali protetti.

Legge sulla caccia svizzera

Villaggio di Brisket (7bonesteak ): arriva questa mattina che ignari bracconieri hanno protestato l’altro ieri contro il NO popolare alla modifica della legge sulla caccia Svizzera, che avrebbe permesso l’abbattimento di Cigni, Ermellini, Canguri e Aquile Reali nonchè altre numerosi specie protette in base al “sentimento” del caccciatore.

In pratica se sul muro di casa avevi un vuoto, nulla vietava al bracconiere di turno di cacciare l’orso polare di turno, tipico abitante del Locarnese, e mettere la sua bella testona impagliata in quell’orrendo buco vuoto sul muro.

I bracconieri, molto dispiaciuti di non poter riempire tutti quei muri vuoti nelle loro case, hanno pensato bene di fare una strage incontrollata della flora batterica del Canton Ticino.

La Polizia anti bracconaggio del Locarnese sta indagando seguendo le traccie di ossa di costine abbandonate dagli stessi, nel tornare a casa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *